Questo sito utilizza cookie di profilazione per registrare e monitorare le preferenze dei visitatori e ottimizzare la navigazione dell'utente.I cookie sono file salvati temporaneamente sull’hard disk e identificano il computer, non la persona.Il sito può essere visualizzato anche negando il consenso all'utilizzo dei cookie, ma per sfruttarne a pieno le potenzialità consigliamo di accettare.

Accetta Rifiuta

Il futuro è pronto per il BIM

Il "Building Information Modeling” rappresenta l'ultima innovazione nel settore della progettazione per la rappresentazione digitale delle caratteristiche funzionali di un oggetto.

Che cos'è il BIM e quali vantaggi offre a progettisti e architetti?

Componente importante nella trasformazione digitale il BIM sta cambiando il processo di pianificazione e costruzione. Questa soluzione non è un software, ma un metodo di progettazione orientato al modello, che fa uso di capacità tecnologiche già esistenti. Questo rappresenta una grande opportunità per una progettazione più precisa e per una costruzione sempre puntuale, aumentando anche la sicurezza e riducendo i costi durante le fasi di costruzione degli edifici.

Fornendo una banca dati BIM completa di tutti i sistemi, Vaillant assume così un ruolo pionieristico, tra i produttori di sistemi di riscaldamento, in questo approccio alla progettazione.

Sappiamo tutti che il mondo sta diventando digitale; per quanto riguarda l'architettura e il mondo delle costruzioni questo processo è iniziato negli anni '80 e '90 con l'introduzione dei sistemi CAD e AVA negli uffici di progettazione e d’architettura. Il BIM, a seguito dell'ottimizzazione e dell'attuazione interdisciplinare dei processi di pianificazione e costruzione, sta caratterizzando sempre più progetti di costruzione e cantieri a livello nazionale e internazionale.

La pianificazione attraverso il BIM si basa su modelli digitali dell’edificio che coprono il suo intero ciclo di vita. Il modello visualizza in modo robusto le caratteristiche fisiche e funzionali dell’edificio, in funzione al contenuto ed alla qualità delle informazioni.

Video delle soluzioni Vaillant con BIM

Guarda come iniziare fin da oggi a lavorare con i sistemi Vaillant già predisposti a questa nuova soluzione.

La collaborazione come chiave di successo nella progettazione con il BIM

Ci sono molti vantaggi nel creare sinergie interdisciplinare tra tutti coloro che sono coinvolti nella progettazione di un edificio: una nuova forma di lavoro di gruppo e di comunicazione rende possibile combinare processi precedentemente considerati in modo isolato fra loro, così da ottenere il massimo risultato possibile. Ad esempio: il controllo delle possibili inferenze impiantistiche già nelle fasi iniziali della pianificazione, consente di minimizzare gli errori e le incomprensioni, al fine di garantire processi più fluidi e ridurre i costi e tempi di costruzione.

Idealmente questo inizia già con informazioni trasparenti da parte del cliente, seguite da una collaborazione tra architetti, ingegneri e impiantisti, con il coinvolgimento dei produttori e degli appaltatori, così come dei manutentori e dei professionisti specializzati nello smaltimento dei materiali da demolizione. L'obiettivo dichiarato è quello di aumentare l'uso di modelli di edifici digitali per la pianificazione, la costruzione e la gestione degli edifici.

In Norvegia il BIM è obbligatorio per gli edifici pubblici già dal 2010, in Gran Bretagna dal 2016 e in Italia?
Dal 2019 il BIM diventerà obbligatorio nel processo di pianificazione, progettazione, costruzione e gestione delle opere pubbliche, in ragione del loro importo a scaglioni decrescenti fino al 2025; oltre questa data BIM sarà sempre obbligatorio nel settore pubblico. Attualmente le stazioni pubbliche appaltanti hanno già facoltà di richiedere il BIM avendo ottemperato agli adempimenti preliminari. E’ pertanto necessario migliorare la standardizzazione della tecnologia di scambio dei dati (le interfacce IFC) e creare ulteriori standard e direttive dedicate.

Portale BIM

Un aspetto importante di questo nuovo processo è che i costruttori di materiale idraulico, elettrico, meccanico, edile dovranno fornire i dati BIM dei loro prodotti, dati che possono essere integrati nel processo di pianificazione con un livello di dettaglio variabile (LoD) e quindi inclusi nei capitolati d’offerta. Questo vuole dire che i componenti e prodotti verranno integrati fin dall'inizio nel processo di pianificazione, con informazioni dettagliate a cui sarà possibile accedere in qualsiasi momento, in base al rispettivo stato di pianificazione e adattati secondo necessità.

Per fornire queste informazioni sui suoi prodotti, nel 2016 Vaillant ha avviato una collaborazione con gli esperti di Stabiplan, per fornire dati compatibili con il BIM per un download diretto in diversi formati.

Qui di seguito il link per iniziare subito a lavore con le soluzioni Vailllant per i tuoi progetti: accedi al portale BIM.