Cos'é e come funziona un climatizzatore?

Un climatizzatore funziona sfruttando alcune leggi della termodinamica e le proprietà di un opportuno gas...

Il climatizzatore funziona sfruttando alcune leggi della termodinamica e le proprietà di un gas refrigerante: Il gas frigorifero R410A.

Utilizzato in tutti i climatizzatori Vaillant, è il più funzionale ed efficiente disponibile oggi sul mercato: è privo di cloro, atossico e non infiammabile.


Il gas è il fluido che viene utilizzato per prelevare calore da un locale e cederlo all’ambiente esterno. Quando si comprimono, i gas, si riscaldano e poi, una volta raffreddati, diventano liquidi. Se si forza a passare un gas liquefatto attraverso un capillare, il gas si espande e diventa molto freddo.

Per sfruttare questi principi un climatizzatore è costituito da una macchina che viene posta all’interno del locale da climatizzare (unità interna) e una macchina che viene posta all’esterno (unità esterna) collegate da un circuito idraulico in cui scorre il gas. Nell’unità esterna il gas viene compresso da un compressore rotativo e passando attraverso uno scambiatore cede calore all’ambiente esterno. Passando poi attraverso un capillare si espande raffreddandosi.

Una volta raffreddato, Il gas arriva alla macchina interna e passando attraverso uno scambiatore, sottrae calore all’ambiente riscaldandosi; il gas torna quindi alla macchina esterna per essere nuovamente compresso dal compressore.

Deumidificazione: è importante notare che l’aria che viene a contatto con lo scambiatore dell’unità interna (raffreddato dal passaggio del gas refrigerante) si raffredda e quindi l’umidità contenuta in quest’aria condensa in goccioline d’acqua che vengono poi smaltite verso l’ambiente esterno tramite una specifica tubazione (tubo di scarico della condensa).

Possiamo quindi concludere che un climatizzatore raffresca e deumidifica l’ambiente in cui si trova trasferendo calore (e umidità) all’ambiente esterno.

Questo è il funzionamento base (ciclo frigorifero) di ogni climatizzatore; perché tutto questo si traduca in benessere è necessario che la macchina sia ben dimensionata per l’ambiente in cui va ad operare, che disponga di opportuni filtri e apparecchiature per purificare l’aria e che temperatura, umidità, portata, velocità e dire.


Torna a Domande Frequenti sulla climatizzazione