Com'è una caldaia ecologica?

Le caldaie "ecologiche" sono apparecchi che beneficiano degli sforzi in ricerca e sviluppo dei costruttori, che hanno migliorato le prestazioni del bruciatore in termini di controllo della combustione, riducendo le emissioni inquinanti.

Premesso che la combustione di qualsiasi combustibile (gas, gasolio, nafta, carbone, legna) produce fumi di scarico, è importante poter controllare la "qualità" di questi fumi, anche in virtù delle sempre più severe normative ambientali, che tendono a minimizzare l'impatto degli impianti di riscaldamento sull'inquinamento urbano.

Da questo punto di vista, grazie anche alla migliore ecologicità del gas naturale rispetto ad altri combustibili, le caldaie e i bruciatori a gas offrono vantaggi in termini di minori emissioni nei fumi delle sostanze più inquinanti quali gli ossidi di azoto (NOx), gli ossidi di zolfo (SOx), ecc...

Glo organismi normativi internazionali hanno introdotto una classificazione degli apparecchi a gas in 5 "classi" di emissione (per gli apparecchi a gasolio esistono classi analoghe, ma con limiti più blandi).

I livelli di emissione (concentrazione per kWh di potenza installata) per le caldaie a gas sono i seguenti:

Classe NOxLivello di emissione
1fino a 260 mg/kWh
2fino a 200 mg/kWh
3fino a 150 mg/kWh
4fino a 100 mg/kWh
5fino a 70 mg/kWh

Questi livelli di emissione sono contenuti negli standard europei di prova EN 297 e EN 483.

In realtà il termine "caldaia ecologica"assume in Italia anche una valenza legale.

Infatti ai sensi di quanto richiesto dal DPR 551/99, si definisce in senso stretto "ecologica" solo una caldaia a gas che rientra nella "classe 5" di emissione di NOx (ovvero con emissioni pari o inferiori a 70 mg/kWh).

Torna a Domande Frequenti sul riscaldamento